CREDITO D’IMPOSTA PER GLI INVESTIMENTI

Pubblicato su Plus Plus Fisco, IL Sole 24 Ore

D: Una società cooperativa che commercializza arance in Sicilia, vorrebbe acquistare macchine spremiagrumi da consegnare ai clienti in comodato d’uso, per poter incrementare le vendite di arance Siciliane. L’acquisto di tali macchine, visto che non sono utilizzate dentro le proprie strutture ma in quelle dei clienti, gode del beneficio del 45% del credito d’imposta?

R: Sulla base di quanto statuito dall’art. 1, comma 99, della Legge 208/2015, l’agevolazione in oggetto riguarda gli investimenti che sono parte di un progetto d’investimento iniziale come definito dal Reg. (UE) 651/2014. Sono quindi agevolati gli investimenti in beni strumentali finalizzati a:

• La realizzazione di un nuovo stabilimento;

• L’ampliamento di uno stabilimento esistente;

• La diversificazione della produzione di uno stabilimento;

• La trasformazione radicale del processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente;

• La riattivazione di uno stabilimento chiuso o che sarebbe stato chiuso qualora non fosse stato acquisito.

Inoltre il comma 98 dell’art.1 della stessa legge prevede che contemporaneamente tali beni strumentali nuovi siano destinati ad essere utilizzati nelle strutture produttive (dell’investitore). La ratio della norma pertanto sembra consistere nel disciplinare l’agevolazione in favore solo di chi investe ed utilizza direttamente i beni (sui quali investe) all’interno di progetti d’investimento sopra elencati. Conseguentemente, dalle poche notizie fornite nel quesito si evince che non è agevolabile l’investimento per i beni indicati.

Per maggiori informazioni rivolgiti ai nostri esperti di consulenza aziendale all’indirizzo info@admassociati.it

©Riproduzione Riservata

ATTENZIONE: La risposta ai quesiti è stata formulata attenendosi alle leggi vigenti all’epoca della richiesta. Pertanto si consiglia di verificare se da detta data sono state emanate delle norme o delle disposizioni ministeriali che hanno modificato il trattamento dell’oggetto del quesito.