Quesiti e approfondimenti

Condividi:

Perdite su crediti ed utilizzo del fondo svalutazione crediti

In base a quanto disposto dal principio interpretativo n. 1 del principio contabile n. 12, la riduzione di un credito conseguente ad una transazione comporta una perdita su crediti da iscriversi alla voce B.14. per il totale dell’ammontare, o solo per l’eccedenza nel caso in cui non trovi piena capienza nel fondo svalutazione crediti.

Sotto il profilo fiscale, invece, si precisa che ai fini IRAP, in base a quanto disposto dall’articolo 5 D.Lgs. n. 446/97, la perdita non può essere dedotta. Ai fini IRES, invece, ai sensi di quanto disposto al comma 5 dell’articolo 101 T.U.I.R., le perdite su crediti sono deducibili se risultano da elementi certi e precisi. In particolare, ai sensi anche delle varie interpretazioni fornite dall’Amministrazione finanziaria sul punto, una perdita è deducibile quando ha il carattere di inevitabilità e corrisponde ad una scelta di convenienza oggettiva dell’imprenditore, purché risulti comprovata sulla base di un’effettiva documentazione del mancato realizzo e del carattere definitivo (su tutte risoluzione ministeriale n. 9/124 del 1976).

Da un punto di vista temporale, invece, la competenza della perdita è da far ricadere nell’esercizio in cui se ne ha la certezza, in quanto come affermato dalla stessa Corte di Cassazione “… l’anno di competenza per operare la deduzione deve coincidere con quello in cui si acquista la certezza che il credito non può essere più soddisfatto, perché in quel momento si manifestano quegli elementi certi e precisi della sua irrecuperabilità …”.

Da un punto di vista pratico, la perdita su crediti potrà trovare capienza totale o parziale nel fondo svalutazione crediti di fine esercizio, e la scrittura contabile sarà la seguente (tenendo conto, ad esempio, di una copertura parziale):

D Diversi

     Cassa/Assegni/Banca          X

     F.do Sval. Crediti               Y

     Perdita su crediti              Z

                                                      

                                           A        cliente           X + Y + Z

Hai un quesito da inviarci?

RICHIEDI UN PREVENTIVO PER IL TUO QUESITO

CATEGORIE

Potrebbe interessarti anche:

 

Email: info@admassociati.it