Detrazione per figli a carico – ripartizione tra i genitori

Pubblicato su Plus Plus Fisco, Il Sole 24Ore

D: Per due coniugi con redditi differenti è stata indicata la detrazione per figli a carico al 100% al coniuge con reddito più basso. L’AE mi ha rettificato la DR del coniuge con reddito più basso indicando come percentuale di detrazione il 50%. Come posso risolvere considerando che, se avessi indicato la ripartizione al 50% come vuole l’AE, questo nucleo familiare avrebbe perso il beneficio?

R: Stante l’esiguità delle informazioni fornite nel quesito sottoposto, si evidenzia che la detrazione per figli a carico non può essere ripartita in modo libero tra entrambi i genitori. Nel caso in cui i genitori non sono legalmente ed effettivamente separati, la detrazione in oggetto deve essere ripartita nella misura del 50% ciascuno; ciò nonostante, i genitori possono decidere di comune accordo di attribuire l’intera detrazione al genitore con reddito complessivo più elevato, al fine di evitare che la detrazione non possa essere fruita in tutto o in parte dal genitore con il reddito minore (vedasi la Circolare dell’AdE del 16/03/2007, n. 15/E, par. 1.4.4).

 

Per maggiori informazioni rivolgiti ai nostri esperti di consulenza aziendale all’indirizzo info@admassociati.it

©Riproduzione Riservata

ATTENZIONE: La risposta ai quesiti è stata formulata attenendosi alle leggi vigenti all’epoca della richiesta. Pertanto si consiglia di verificare se da detta data sono state emanate delle norme o delle disposizioni ministeriali che hanno modificato il trattamento dell’oggetto del quesito.